Nel frattempo al whisky festival #4: Whisky Live Paris 2018

Nel frattempo al whisky festival #4: Whisky Live Paris 2018

Il Whisky Live Paris è uno dei più grandi festival whiskettari in Europa, ed abitando qui a Parigi non potevo esimermi dall’ubriacarmi malamente dal visitare attentamente questo show pazzesco. A differenza di altri festival qui si paga un biglietto di ingresso più costoso: 60 euro per un “discovery pass” e 120 per l’accesso all’area VIP. Essendo io un povero ricercatore tirchiarello mi sono limitato al discovery pass, che includeva comunque accesso a moltissimi stand e… bevute illimitate! Insomma, mi ci fiondo con grande attesa. Organizzato benissimo, il festival si trova nella bella cornice della Cité de la Mode et du Design, un bell’edificio sul bordo della Senna. Ci sono molti stand dedicati alle varie distillerie e la prima che incontro è Belgian Owl, il whiskettino prodotto nella distilleria belga che da tempo immemore cerco di visitare. Purtroppo essendo io su alcune cose organizzato quanto Paperoga non riesco mai ad organizzare un weekend a Fexhe-le-Haut-Clocher… Ma anche per questo esistono i whisky festival! Quindi è proprio dal Belgio che parte la mia avventura al mio primo Whisky Live: e come vedrete, sarà un’avventura luuuuunga e beverina! Continue reading “Nel frattempo al whisky festival #4: Whisky Live Paris 2018”

The Circus (49%, CB, 2016)

The Circus (49%, CB, 2016)

P_20180706_173910_vHDR_Auto-01 (1)
Giusto per il nome me lo son portato dietro persino a Fontainebleau: dopo la scalata è una vera manna!

Un altro interessantissimo blended della Compass Box, questo The Circus che mi autosomministro oggi. Oltre alla bottiglia che come al solito è di un bello assurdo e impossibile, a noi whiskettari sbevazzanti interessa come al solito soprattutto il contenuto. Ecco a questo proposito l’ottima Compass Box di solito ci delizia sul suo simpatico sito con una ricetta dei componenti del whiskettino che nemmeno le ricette di mia nonna. Anzi, sicuramente meglio delle ricette di mia nonna, che molto spesso sostituiva la ricetta vera e propria con un giustificatissimo “lascia perdere che non sei capace, faccio io”. Leggendo quindi questa simpatica accozzaglia di dati uno si stupisce che, al contrario di quanto accade per le altre release della scatola col compasso, in questo caso la composizione del The Circus è avvolta dal mistero. Sappiamo che il 15.4% è un malto proveniente da Benrinnes invecchiato in barili ex-sherry (first fill), e il 26% è fatto da grain whisky, ma per il resto siamo avvolti da una nebbia più fitta che quella di una mattina di novembre nell’Astigiano. La storiella che ci sta dietro è che nemmeno loro sanno che cosa ci sia stato dentro i misteriosi vecchi barili che compongono il whiskettino qui presente e che li hanno trovati per caso. Ma forse, come insegna il Gran Maestro Giucas Casella, ci stanno ingannando e questa storiella non è altro che frutto di prestidigitazione.

Continue reading “The Circus (49%, CB, 2016)”

Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016

Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016

20161126_143209-01Come anticipato, ecco un breve resoconto della mia recente visita al primo Whiskybase Gathering. Come molti di voi improbabili lettori, ho recentemente partecipato anche all’ottimo Milano Whisky Festival, ma farne un resoconto qui, dato il mio alto livello di novellinismo e l’alta densità di blogger e di appassionati, mi sembrava ridondante quanto la campagna sul referendum. Ho scelto quindi di raccontare un evento più di nicchia cui, almeno dal Belpaese, era più complicato partecipare. Whiskybase è un sito conosciuto da tutti gli appassionati di malto, la più grande community e il più aggiornato database di whiskettini dell’Orbe Terracqueo. Vi si trova di tutto, da informazioni su whisky più mainstream di Johnny Depp, fino a descrizioni di imbottigliamenti più oscuri dell’antro di Gollum. Insomma, punto di riferimento per i whiskettari di tutto il mondo, Whiskybase, è anche un negozio di whisky, che esiste fisicamente tanto quanto il mio imperituro odio per gli Ewok. Si trova a Rotterdam e proprio nell’anseaticissima città il Whiskybase Shop ha avuto l’ottima idea di organizzare per la prima volta un suo proprio, nuovo e fiammeggiante whisky festival.

Accompagnato da un prode amico (che per comodità d’ora in poi chiamerò Jancarlo Magalli) che sopporta più di altri questa mia mal(t)atissima mania, ho deciso cogliere la proverbiale palla al balzo. Unendo il dilettevole (weekend nella ribalda capitale dei Paesi Bassi) al più dilettevole (whisky festival) ho dunque preso degli scontatissimi voli per Amsterdam e mi sento ora in dovere morale di inventare di sana pianta descrivere con parole mie il festival e i whiskettini lì provati.

Continue reading “Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016”