Deanston 2004 (60.1%, OB, 2015)

Deanston 2004 (60.1%, OB, 2015)

P1000860
Un Deanston undicenne comodamente riempito a mano.

Deanston è una delle distillerie più curiose della Scozia. In un business in cui ogni distilleria cerca di distinguersi dal branco, il piccolo Deanston ha differenze… diciamo strutturali con le altre. Si trova vicino a Stirling, e la visitai durante il mio breve soggiorno all’università locale per lavoro. È dura la vita del ricercatore, eh? Aperta nel 1967 nell’edificio che un tempo ospitava una fabbrica di cotone, Deanston appartiene al gruppo di cui fanno parte anche Tobermory e Bunnahabhain. In particolare, è un edificio con grande capacità di stoccaggio, e per questo ospita anche parte della produzione delle altre due distillerie del gruppo. Momento curiosità: è l’unica distilleria indipendente dal punto di vista energetico, grazie alla grande turbina idroelettrica che dava energia al vecchio cotonificio. Questa turbina non solo soddisfa le esigenze della distilleria, ma riesce addirittura a rendere Deanston in grado di vendere energia alla rete elettrica nazionale. Ma bando alle cose serie, torniamo all’alcol! Deanston produce nel suo core range un 12 e un 18 anni, oltre a un NAS(ty) Virgin Oak maturato in barili che non avevano precedentemente contenuto nient’altro (quest’ultimo davvero non lo consiglio). In generale non ha una reputazione magnifica, ma chissefrega della reputazione che se me ne dovesse importare troppo io non avrei nemmeno dovuto iniziare questo blog. Continue reading “Deanston 2004 (60.1%, OB, 2015)”