Glen Garioch 12 Y. O. (48%, OB, 2016)

Glen Garioch 12 Y. O. (48%, OB, 2016)

P_20180109_220551_vHDR_On-01
Glen Giorgio 12 anni: scusate i toni esageratamente rossi della foto, probabilmente qualche spirito maligno s’è impossessato della camera senza che me accorgessi.

Per il momento basta coi single cask e con le manfrine sulle edizioni limitate da pseudohispter con la puzza sotto il naso: torniamo sulla terra che oggi mi cucco nuovamente un entry level, un Glen Garioch di 12 anni. Questa che è una delle distillerie più antiche della Scozia (produce whisky sin dalla fine del Settecento) sembra anche avere un nome quasi pronunciabile… non fosse che in realtà si dice qualcosa come “glenghirich“. E allora vien voglia di alzarsi, ribaltare il tavolo e in un eccesso incontrollabile di rabbia come nemmeno Soviero contro il Messina rinominarla Glen Giorgio. Ecco, un Glen Giorgio di 12 anni mi bevo oggi, contenti? Allora, come dicevo la distilleria Glen Giorgio è piuttosto vecchiotta, ma oggi fa parte del gruppo Suntory dal 1997, anno in cui fu riaperta dopo una chiusura biennale. Situata nelle Highlands, rilascia due whisky nel suo core range: il NAS Founder’s Reserve, e questo simpatico 12 anni. In entrambi i casi si tratta di whiskettini non filtrati e imbottigliati a 48%: sarebbe bello confrontarli ma il Glen Giorgio Founder’s Reserve mi manca, quindi quindi arrangiamoci con quello che abbiamo qui.
Continue reading “Glen Garioch 12 Y. O. (48%, OB, 2016)”

Glen Garioch 1990 (56.1%, BR, 2013)

Glen Garioch 1990 (56.1%, BR, 2013)

P1000929
Glen Garioch 1990-2013. Si suda qualità.

Glen Garioch è una distilleria delle Highlands scozzesi (per i veri geografi, Highlands orientali), ed è una delle più antiche distillerie scozzesi e fa parte del simpatico gruppo giapponese Suntory. Fondata nell’anno di costituzione della Repubblica Cisalpina, sorge orgogliosa nell’impronunciabile municipalità di Oldmeldrum. La bottiglia di oggi è un imbottigliamento fatto da Berry Bros. & Rudd, mercanti di vini e spiriti con base a Londra. Ho acquistato questo whisky come “bottiglia del club” per l’amichevole circolo locale di maniaci di whisky che frequento con assetata assiduità qui ad Amburgo. La complicatissima dinamica del circolo è che si fa a turno a gestire un fondo comune e si compra con tale fondo una bottiglia, e stavolta toccava a me. L’acquisto poi viene sottoposto avvolta in un pratico ed elegante fogliaccio di giornale agli espertissimi avventori dell’informale giro dei Friends Of Malt Hamburg, che devono indovinare di che diavolo di whisky si tratta.

Continue reading “Glen Garioch 1990 (56.1%, BR, 2013)”