Mortlach 1995 (55%, Ri, 2015)

Mortlach 1995 (55%, Ri, 2015)

P_20170313_224101_vHDR_Auto-01
Mortlach 1995-2015 della Riegger’s Selection. Sullo sfondo, una biografia di Napoleone che dai, sta bene su tutto.

Oggi assaggio un Mortlach 1995 della Riegger’s Selection, imbottigliato a 55% nel 2015. Riegger, importatori di vino, alcolici e orsù, persino imbottigliatori della Foresta Nera. Recentemente la distilleria di proprietà Diageo ha lanciato una nuova linea di imbottigliamenti ufficiali che non ho ancora avuto la fortuna di assaggiare. Come posso dunque reagire a questa mia imperdonabile mancanza? Be’, in allegria ed euforia non posso che molto prosasticamente sbattermene e mi rivolgo invece a uno dei tanti imbottigliamenti indipendenti che escono da questa particolarissima distilleria. Particolarissima anche per il suo strano metodo distillazione, che grazie a un impianto vetusto ma ben attivo produce un malto distillato 2.81 volte. No, non sto straparlando né dando numeri come alla tombola di Capodanno (mai giocato alla tombola a Capodanno), e per saperne di più come al solito vi rimando alle erudite spiegazioni del Whiskyclub ItaliaContinue reading “Mortlach 1995 (55%, Ri, 2015)”

Nel frattempo al whisky festival #2: Hanse Spirit 2017

Nel frattempo al whisky festival #2: Hanse Spirit 2017

P_20170218_144426_vHDR_On-01.jpeg

Ho vissuto ad Amburgo per quasi sei anni, è stata clamorosamente casa mia. Qui ho iniziato questo viaggio nella deficienza epatica che la mia passione per il whisky, e qui ogni tanto torno per motivi vari. Lo scorso weekend ci sono stato, tra le altre cose, anche per vedere “il più grande whisky festival del nord della Germania“. Che a dir la verità suona un po’ come “il più alto poliambulatorio del Canavese“, ma tant’è. In ogni caso, torniamo al festival: Hanse Spirit 2017. E dire che quando ero qui non ci ero mai stato! La location è quella solita delle fiere nella città anseatica: l’enorme Messhalle, un complesso che per qualche tempo aveva anche ospitato molti rifugiati siriani negli anni scorsi. Ma oggi ospita whisky! Tanti gli imbottigliatori indie presenti, e su di loro mi concentrerò nella mia visita in solitaria alla fiera. In solitaria? Sì, perché oggi non sono riuscito a trascinare nessuno dei miei amici a rinunciare a parte della loro salute per accompagnarmi  alla kermesse. Kermesse che costa 15 euro, prezzo più o meno in linea con quello di altri whisky festival.

Continue reading “Nel frattempo al whisky festival #2: Hanse Spirit 2017”

Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016

Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016

20161126_143209-01Come anticipato, ecco un breve resoconto della mia recente visita al primo Whiskybase Gathering. Come molti di voi improbabili lettori, ho recentemente partecipato anche all’ottimo Milano Whisky Festival, ma farne un resoconto qui, dato il mio alto livello di novellinismo e l’alta densità di blogger e di appassionati, mi sembrava ridondante quanto la campagna sul referendum. Ho scelto quindi di raccontare un evento più di nicchia cui, almeno dal Belpaese, era più complicato partecipare. Whiskybase è un sito conosciuto da tutti gli appassionati di malto, la più grande community e il più aggiornato database di whiskettini dell’Orbe Terracqueo. Vi si trova di tutto, da informazioni su whisky più mainstream di Johnny Depp, fino a descrizioni di imbottigliamenti più oscuri dell’antro di Gollum. Insomma, punto di riferimento per i whiskettari di tutto il mondo, Whiskybase, è anche un negozio di whisky, che esiste fisicamente tanto quanto il mio imperituro odio per gli Ewok. Si trova a Rotterdam e proprio nell’anseaticissima città il Whiskybase Shop ha avuto l’ottima idea di organizzare per la prima volta un suo proprio, nuovo e fiammeggiante whisky festival.

Accompagnato da un prode amico (che per comodità d’ora in poi chiamerò Jancarlo Magalli) che sopporta più di altri questa mia mal(t)atissima mania, ho deciso cogliere la proverbiale palla al balzo. Unendo il dilettevole (weekend nella ribalda capitale dei Paesi Bassi) al più dilettevole (whisky festival) ho dunque preso degli scontatissimi voli per Amsterdam e mi sento ora in dovere morale di inventare di sana pianta descrivere con parole mie il festival e i whiskettini lì provati.

Continue reading “Nel frattempo al whisky festival #1: Whiskybase Gathering 2016”