Port Ellen 1982 (58.6%, MoS, 2012)

Port Ellen 1982 (58.6%, MoS, 2012)

portellen1982-001
Port Ellen 1982 – Malts of Scotland. Spietato come Sentenza, espressivo come Tuco, bello e fatale come il Biondo. Immagine a dx da Whiskybase.

Allora, come alcuni di voi avranno dedotto da alcuni molto sottili post sulla pagina Facebook, mi son trasferito, nientepopodimenoché… (rullo di tamburi con una suspence che nemmeno il Tenente Colombo) in Italia, sul Lago Maggiore per ora. Per auto-celebrare il mio ritorno, mi sono bonariamente versato e sommariamente goduto un Port Ellen, magico frutto di questa leggendaria distilleria di Islay ormai chiusa. La distilleria ha origini piuttosto antiche: fondata nel lontano 1833, fu chiusa definitivamente nel 1983. Il Port Ellen già distillato fu in seguito acquistato da Diageo, che a tutt’oggi vende e distribuisce poi barili a diversi imbottigliatori indipendenti, oppure ne rilascia costosissime e ingestibili edizioni speciali (le ultime si possono trovare tranquillamente a 2-3 kiloeuro). Il liquido che ho nel bicchiere fu imbottigliato dai tedeschissimi esperti di Malts of Scotland: in particolare, il Port Ellen incriminato fu imbottigliato nel 2012 e distillato giusto un anno prima della chiusura della distilleria. Invecchiato quindi per clamorosissimi 30 anni in un barile ex-sherry, mi ingolosisce già solo a leggere l’etichetta con le diverse informazioni. A questo punto però il mio Padre Maronno interiore mi bastona malamente maledicendo le mie troppo alte aspettative. Per fortuna che il saggio santo mi aiuta a considerare con più razionalità questo whiskettino, che rischio di cadere malamente nell’hype più del solito. Conscio del potere del Lato Oscuro della Suggestione che più di una volta mi ha fatto sbandare, vedo chiaramente il pericolo di esaltare a priori il frutto di questa distilleria per certi versi, purtroppo, talvolta sopravvalutata e stragonfiata dal mercato dei collezionisti. Con la testa piena di mantra (“la situazione era un po’ più complessa, la situazione era un po’ più complessa, la situazione era un po’ più complessa…”), proseguo dunque con la recensione.  Continue reading “Port Ellen 1982 (58.6%, MoS, 2012)”